Blog

Come creare un orto sul tuo balcone. Green emotion

L’orto sul balcone di casa? Grandi soddisfazioni green!

Se ami la natura non rinunciare al piacere dell’orto in casa: ti basta uno spazio piccolo piccolo, anche il balcone è perfetto. Non ti servirà nemmeno avere un pollice verde esperto, imparerai molto in fretta, e la soddisfazione di vedere crescere le piante sul tuo terrazzo sarà impagabile. Senza togliere che potrai produrre da te del cibo salutare. La primavera è alle porte, è il momento ideale per preparare tutto l’occorrente per avviare il tuo orto sul balcone. Ecco qualche semplice consiglio.

Orto sul balcone? Su i pollici (verdi)!

Per aiutarti nella tua impresa eccoti qualche indispensabile suggerimento: dalle piante più adatte da coltivare, fino agli attrezzi utili per curare il tuo piccolo (o grande) angolo di benessere.

  • 5 piante belle e… buone. Se non vedi l’ora di “mettere le mani nella terra” il primo passo è scegliere le varietà giuste da coltivare, con un occhio attento anche all’estetica. Zucchine gialle, barbabietole, pomodorini, peperoncini e baby melanzane, per esempio, richiedono poche cure, crescono benissimo anche in vaso e sono decisamente belle e colorate da vedere. Basta mezza giornata di sole e questi ortaggi in poco tempo “esploderanno” sotto i tuoi occhi, regalandoti i primi frutti del tuo lavoro. Meglio di così!
  • Il kit per la coltivazione sul balcone. Ora non resta che procurati il tuo kit da perfetto giardiniere in erba, con tutti gli attrezzi necessari per poter realizzare il tuo orto sul balcone. Innanzitutto vasi, di ogni forma e colore, sempre tenendo conto di cosa vuoi seminarci. L’importante è che possa fluire l’acqua in eccesso e, proprio a questo proposito, ricordati dei sottovasi. In più fai shopping di accessori: guanti, paletta piccola, zappetta per smuovere il terreno, rastrellino, annaffiatoio e spruzzino per le foglie. Non dimenticare poi un bel sacco di terriccio, dell’argilla espansa e il concime, prediligendo quello organico, più facile da dosare. Per ora dovrebbe bastarti!
  • Dove mettere le tue piante e come curarle. Nelle fioriere a terra lunghe circa 60 cm puoi coltivare più varietà di ortaggi, creando piccoli gruppi per ottimizzare lo spazio. In una cassetta da appendere alla ringhiera, non mettere più di 3 piante, se sono diverse tra loro, l’effetto sarà sicuramente più scenografico. Dopo aver acquistato i semi o le piantine giovani al vivaio, trapiantale nei vasi giusti e miscela al terriccio 1 o 2 cucchiai di fertilizzante in granuli. Ricordati poi di sostenere con dei bastoncini i tralci di pomodori e melanzane che crescono in altezza. E poi… innaffia ogni due giorni!

I vantaggi sono indubbi. Se affinerai il tuo pollice verde potrai consumare cibo a km zero, oltre che migliorare il tuo umore, ritrovando quel benessere interiore che solo il contatto con la natura può infonderti.

Ultimi post